Al volante della nuova Ford Mondeo Wagon Hybrid 2019: il lato green dell’ammiraglia

Al volante della nuova Ford Mondeo Wagon Hybrid 2019: il lato green dell’ammiraglia

Da una parte l’imponenza dell’ammiraglia, dall’altra l’efficienza del motore ibrido. La nuova Ford Mondeo Wagon Hybrid 2019 è una vera e propria punta di diamante all’interno della gamma Ford 2019. Ecco come è andato il nostro primo test drive.

NUOVA FORD MONDEO WAGON HYBRID 2019: ESTERNI, INTERNI E ADAS

La nuova Ford Mondeo, che è una delle punte di diamante della gamma 2019 dell’Ovale Blu, si rinnova soprattutto sul frontale, con un nuovo design delle luci a Led, una nuova fascia  paraurti sportiva con spoiler inferiore e un nuovo design dei fendinebbia. Al posteriore, allo stesso modo, ci sono un nuovo design dei gruppi ottici, più sottili rispetto al passato, nuove dimensioni dei cerchi e un profilo affusolato e scolpito.

All’interno, allo stesso modo, ci sono nuovi elementi decorativi e nuove finiture premium per la console centrale. L’innovazione promossa dagli ingegneri della Casa è testimoniata anche dai nuovi Adas, in particolare il Traffic Sign Recognition e l’Adaptive Cruise Control con Stop&Go, che mantiene la distanza di sicurezza impostata dalla vettura davanti. In generale la Mondeo Wagon ibrida è caratterizzata da ben 3 radar, 2 telecamere e 12 sensori, che garantiscono la sicurezza dei driver.

Un altro punto di forza della Wagon rimane il bagagliaio, anche se la presenza delle batterie, naturalmente, incide sulla capacità. Che comunque rimane di 403 litri, che diventano 1.508 litri con i sedili posteriori abbattuti.

IL MOTORE

Il motore della nuova Ford Mondeo Wagon Hybrid 2019 è un 2.0 benzina quattro cilindri a ciclo Atkinson, abbinato a due motori elettrici, un’unità elettrica agli ioni di litio alimentata da un pacco batterie da 1,4 kWh che funge da ausilio nella marcia e un’altra che si occupa di ricaricare la batteria. Il cambio automatico a 8 marce completa il quadro.

La potenza totale del sistema ibrido è di 187 Cv, con una coppia di 173 Nm. Da sottolineare anche la presenza dell’ultima generazione del software di controllo del gruppo propulsore, che contribuisce a rendere più efficiente la vettura. Che non a caso, anche grazie al dispositivo di frenata rigenerativa (quest’ultimo in grado di recuperare fino al 90% dell’energia normalmente persa durante la frenata, per ricaricare la batteria), ha consumi dichiarati di 4,4 l/100 km e emissioni di 101 g/km.

IMPRESSIONI DI GUIDA

Appena saliti a bordo, la vettura parte in elettrico ed è in grado di mantenere la marcia a zero emissioni non solo in città, ma anche a velocità più sostenute, quando si imbocca l’autostrada. Anche quando entra in scena il motore termico, però, l’andatura rimane silenziosa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

About The Author

admin

No Comments

Leave a Reply

Non trovi il veicolo che fa per te?


Compila il form qui sotto e indicami il tipo di veicolo che stai cercando: insieme troveremo la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Cell:

+39 334 733 4248

Via Litta Modignani - 20161 Milano




    AUTORIZZO IL TRATTAMENTO E LA GESTIONE DEI DATI PERSONALI (GDPR n. 679/2016). Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy